Persone normali e persone comuni

La caratteristica dell’uomo comune è dare una risposta a tutto: calcolata, razionale, immaginaria, simbolica, ma pur sempre una risposta.
Caratteristica più interessante dell’uomo comune è dire cosa fare nelle situazioni di “mal’essere” più disparate:Donna - Fuoco

  • “Se ti accorgi che il tuo lavoro non è più adatto a te, cambialo”
  • “se hai notato che con il tuo partner stai male, cercane un’altro che ti farà stare bene”
  • “se ti arrabbi quando un amico ti fa una critica, cerca di capire perché ti sei arrabbiato/a.”

Solo i Giusti, o le persone normali, sono in grado di andare oltre e dirti che la cosa più importante che può fare un’essere umano è accorgersi, cioè mantenere una percezione sensoriale che potremmo definire: stato di allerta.
Esso non è una condizione di paura o timore, ma una veglia cosciente in cui tutte le sensazioni – mentali, emozionali e fisiche – passano attraverso un sentire che man mano diventa sempre più profondo.

Dobbiamo diventare esperti in questo se il nostro scopo è quello di diventare bambini veri e non dei comuni burattini.

Fabio Iacontino

I commenti sono chiusi.