Il Tempo e la Coscienza

Il tempo è ciò che impedisce che tutto accada simultaneamente.

John Wheeler (fisico, 1911-2008)

 

Cos’è un uomo? Cos’è il tempo? Cos’è il libero arbitrio? Cos’è la vita? Cos’è la coscienza? Sono domande che forse ci siamo posti e che spesso non approfondiamo a pieno.

A causa di impegni giornalieri come il lavoro, la situazione economica, i figli, i genitori o il partner non abbiamo il tempo per dedicarci a determinati argomenti.

Guerriero colpito da Frecce

La questione sconvolgente è che diamo la colpa al tempo, quindi a qualcosa di esterno a noi che ha il potere di dirigere la “nostra” vita.

Veniamo schiacciati dai nostri impegni quotidiani, ipnotizzati dalle mansioni che giornalmente svolgiamo e crediamo che fino a quando gli impegni non diminuiranno, non potremo dedicarci alla conoscenza di noi stessi.

La verità è che ripetiamo costantemente gli stessi comportamenti che abbiamo avuto in passato sperando che il nostro futuro sia diverso.

Essere proiettati nel futuro o nel passato non fa alcuna differenza, essendo entrambi intrisi di tempo sono immateriali, inconsistenti e irrisori, quindi non possono aiutarci a migliorare la nostra vita.

Questa è la nostra prigione invisibile, è quello che non ci farà vivere un nuovo futuro, ma soltanto una ripetizione infinita del nostro passato.

Per uscire da questa auto-ipnosi compulsiva è essenziale ancorarsi all’unica cosa che esiste davvero: il momento presente.

Mentre il passato, il futuro e tutti gli impegni derivanti da essi sono impalpabili, l’Adesso è l’unico momento che esiste veramente, è l’unico momento tangibile, è l’unico istante in cui ci possiamo sentire vivi.

Donna - TempoNon possiamo definirci vivi nel passato, non possiamo definirci vivi nel futuro, siamo vivi in questo istante nonostante il nostro passato e il nostro futuro.

In questo infinito momento possiamo muoverci nella materia, possiamo lavorare, possiamo fare progetti, possiamo rammentare il passato, ma niente ci può smuovere dall’Adesso.

 

Cadiamo nell’illusione che l’adesso può essere sotterrato dagli impegni quotidiani, mentre il qui-e-ora è l’unico istante che esiste.
Questa malfunzione si crea perché siamo identificati con la nostra mente che si nutre di spazio-tempo. È un meccanismo di difesa che ci ha portati a sopravvivere fino ad ora e ci ha portati a individualizzarci sempre più, ma risulta controproducente se vogliamo realmente migliorare la nostra vita.

 

La mente è uno strumento utile e come tutti gli strumenti va utilizzata solo nel momento in cui serve, quando non serve più va riposta.

Lasceremmo i fornelli accesi quando non dobbiamo cucinare nulla? No, sarebbe un utilizzo poco funzionale, dispersivo e dannoso.

Il paradosso è che, proprio avendo tenuto i fornelli accesi senza alcuna utilità, posso accorgermi che non hanno alcuna utilità!

Solo dopo aver svolto un’azione possiamo portarvi coscienza: l’opposto crea la consapevolezza.

Solo dopo aver mangiato un cibo che non mi fa bene, posso sapere che quel determinato cibo mi nuoce; solo dopo aver perso il Presente posso essere cosciente del momento presente.Uomo - Collegamento

Questo processo di evoluzione della Coscienza avviene, è sempre avvenuto e avverrà sempre, che ce ne accorgiamo o meno.

 

Il Lavoro su di Sé basato sull’auto-osservazione ci aiuta a sperimentare sulla nostra pelle la validità e la potenza di tali affermazioni, per proiettarci in uno stato di sospensione infinita in cui vige l’assoluto qui-e-ora e alla conseguente comprensione (cum-prendere= portare a sé) del paradosso dell’Essere.

 

Non c’è Coscienza senza il Tempo, ma l’Adesso è l’unico momento che esiste e se non siamo coscienti ora non lo saremo mai in futuro.

 

Fabio Iacontino


Questo articolo è stato ispirato dal seminario che svolgerò a Matera il prossimo 3 Aprile intitolato: il TEMPO e la COSCIENZA – come realizzare l’Adesso attraverso il Lavoro su di Sé.
Durante il seminario saranno approfonditi gli argomenti esposti nel post.

Per info e prenotazione obbligatoria scrivere a: [email protected]

(Clicca l’immagine per andare all’evento Facebook)

Locandina Seminario Matera


 

Colgo l’occasione per invitarvi anche alle sedute individuali di:

ARMONIZZAZIONE DEI CORPI SOTTILI

a cura di Krizia Addis
che si terranno a Matera in via Caropreso 9, venerdì 1, sabato 2 e domenica 3 aprile
Per info: [email protected]
(Clicca l’immagine per andare all’evento Facebook)

Locandina Sedute Krizia

Precedente L'energia Maschile Successivo La Conoscenza, il ricordo e la ripetizione